Skip to content

Bichetomia: l’intervento trendy del 2023

Home » Bichetomia: l’intervento trendy del 2023

La bichetomia è un intervento di asportazione all’altezza delle guance che rende il volto più definito e scavato, con zigomi più pronunciati e occhi sensualmente “allungati”. Apparentemente è l’intervento estetica di tendenza del 2023, scopriamolo insieme:

Assodata la popolarità del lifting dell’occhio e di altre operazioni all’impianto zigomatico, entrando nel 2023 c’è un nuovo intervento estetico particolarmente in voga fra le celebrità Hollywoodiane: la bichetomia.
Per Bichectomia si intende l’intervento chirurgico di rimozione delle Bolle di Bichat, quella parte del viso viene delimitata mediamente dal muscolo buccinatore e lateralmente dal muscolo Massetere.
Rimuovendo tale parte delle guance, il volto risulterà più definito e scavato, con zigomi più pronunciati e occhi sensualmente “allungati”.

bichetomia-celebrity

Bichetomia: il procedimento

La bichetomia, eseguibile in un’unica seduta, è indicata per pazienti di età compresa tra i 18 e i 50 anni. A quell’età il viso si è già formato e non subirà modifiche significative, mentre in seguito tenderà a perdere grasso, quindi la procedura sarebbe poco indicata.

L’intervento chirurgico può essere eseguito ambulatorialmente in anestesia locale e dura circa 40 minuti.

L’accesso al cuscinetto adiposo del Bichat avviene tramite una piccola incisione nella parte interna della guancia, non più di 5 millimetri di lunghezza, nei tessuti molli situati nella zona più inferiore dell’arco zigomatico.

Con un ferro chirurgico si afferra la bolla e lentamente si ernia delicatamente con molta attenzione.

A poco a poco il grasso intero viene estratto con l’aiuto di un’altra pinza fino a visualizzare il peduncolo.

A questo punto il peduncolo può essere tagliato e il cuscinetto adiposo è libero.

La maggior parte delle volte viene eseguita una sutura semplice per chiudere l’incisione e l’intervento chirurgico è completato.

I punti di sutura sono riassorbibili e cadranno dopo circa due settimane, lasciando la mucosa indenne.

bichetomia-procedimento

Fase post operatoria della bichetomia

 

La Bichectomia non presenta particolari indicazioni post operatorie essendo un intervento poco invasivo. Al termine della procedura il paziente potrà subito tornare a casa in quanto non è prevista una degenza ospedaliera.

In base alla salute del paziente, si possono prescrivere degli antidolorifici e crioterapia nelle 24/48 ore successive all’intervento, soprattutto per quei pazienti sottoposti a Bichectomia bilaterale.

In quei casi in cui non viene asportata tutta la bolla potrebbe essere prescritta anche una terapia antibiotica.

Nei giorni 2/5 giorni successivi all’intervento è consigliabile evitare di consumare cibi troppo freddi o troppo caldi e di mettere del ghiaccio in caso di fastidi o dolori.

Per la prima settimana dall’intervento è bene evitare il consumo di alcool, fumo, attività sportiva e l’esposizione al sole o a fonti di calore.

È importante tenere una buona igiene orale, lavando i denti dopo ogni pasto ed effettuando degli sciacqui con collutorio non alcolico.

Il paziente potrà tornare alla sua normale attività quotidiana già dal giorno successivo all’intervento e non presenta né cicatrici, né lividi visibili.

Il dolore per questo tipo di intervento è quasi sempre assente.