Skip to content

Chirurgia estetica maschile: quali sono i ritocchini più richiesti?

Home » Chirurgia estetica maschile: quali sono i ritocchini più richiesti?

La chirurgia estetica maschile ormai non è più un tabù. Sempre più uomini ricorrono a questo tipo di interventi per migliorare il proprio aspetto e piacersi di più.

La chirurgia estetica maschile è ormai richiesta almeno quanto quella femminile. L’idea secondo la quale sono solo le donne a dover investire sulla propria immagine, infatti, è ormai decisamente obsoleta.

Anche gli uomini, indipendentemente dall’età, si sentono predisposti verso la cura della propria bellezza. E lo fanno senza remore, timori e vergogna, ricorrendo volentieri al consiglio e all’aiuto del chirurgo plastico o medico estetico.

Vediamo allora quali sono i ritocchini più richiesti dalla popolazione maschile e le soluzioni che la chirurgia può offrire loro.

chirurugia-estetica-maschile

Chirurgia estetica maschile: cade finalmente un tabù

C’era una volta un pensiero molto comune: che le donne dovessero essere sempre perfette, curate e di gradevole aspetto, mentre invece gli uomini dovevano essere intelligenti, possedere una carismatica personalità e svolgere un buon lavoro.

Ebbene grazie a Dio questi stereotipi sono finalmente superati, sebbene purtroppo non del tutto. Intelligenza e realizzazione professionale sono infatti unisex, così come il desiderio di piacere e piacersi. E questo anche per gli uomini, senza più preoccuparsi, giustamente, di essere tacciati e additati come vanitosi o effeminati.

Sentirsi belli ed a proprio agio con sé stessi è importantissimo per tanti motivi:

  1. migliora l’autostima e rende più sicuri, sia nel periodo della giovinezza sia in età adulta e, infine, quando i primi segni dell’età iniziano a palesarsi;
  2. aiuta anche in ambito professionale, in quanto la bella presenza è un valore aggiunto sempre gradito;
  3. rende più semplici e vivibili le relazioni sociali.

Chirurgia estetica maschile: quali sono i ritocchini più desiderati?

Quindi piacersi di più, cercando di assomigliare a quei canoni estetici in voga tra modelli e attori. Addome piatto e scolpito, bicipiti importanti, viso giovanile e labbra carnose sono tra i canoni maggiormente desiderati.

 

Per raggiungerli, gli uomini, quando si rivolgono al chirurgo, chiedono interventi ben precisi. Ecco quali sono.

Addominoplastica maschile

L’addominoplastica, intervento che rimodella la parte dell’addome, è in genere molto gettonata da due categorie di persone:

  • over 50: a causa del metabolismo che rallenta e di allenamenti meno efficaci, a quest’età gli uomini iniziano a notare un po’ di pancetta ostica da controllare solo grazie all’alimentazione e alle sedute in palestra. In questo caso, il tipo di intervento richiesto è mirato all’eliminazione dell’adipe in eccesso e alla ricostruzione di un addome piatto e scolpito.
  • ex obesi: dopo un’importante perdita di peso, viene richiesta generalmente la rimozione della pelle in eccedenza, che provoca l’antiestetica pancia detta “a grembiule”.

Liposuzione maschile

Molti uomini, specialmente se over quaranta, ricorrono all’aspirazione chirurgica dell’adipe ostinato anche per rimodellare i fianchi, i glutei, i pettorali e la zona del mento e della nuca.

Infatti, soprattutto dopo una certa età, diversi uomini desiderano eliminare il grasso in eccesso che si accumula attorno al viso e sul collo.

Trattamenti anti-age

Rispetto alle donne, gli uomini hanno geneticamente un’epidermide più spessa e resistente; questo comporta che i segni del tempo tendono a comparire un po’ più tardi. Ma ciò non significa che anche su un viso maschile inizino a comparire le rughe una volta giunti agli “anta” o oltre!

Quello che viene maggiormente richiesto è l’eliminazione delle zampe di gallina attorno agli occhi, le linee frontali e le classiche parentesi attorno alle labbra. Da eseguire ricorrendo a botox e filler. Inoltre, altra richiesta che viene fatta spesso è quella per la correzione di borse e occhiaie: si può ricorrere, in base all’anamnesi personale, al laser o al botox. Due soluzioni efficaci per la risoluzione di questo antiestetico problema.

Chirurgia estetica maschile: il trapianto di capelli

Questo tipo di intervento chirurgico è invece di (quasi) esclusivo appannaggio maschile.

L’uomo infatti, spesso anche in giovane età, rischia di perdere i capelli soprattutto per cause ormonali. Le tecniche di trapianto, ad oggi, sono molto migliorate e divenute più semplici, efficaci ed economiche. Il trapianto capillare resta uno degli interventi maggiormente richiesti dal pubblico maschile, già a partire dai 23/28 anni di età.