Skip to content

Rinnofiller: un naso nuovo senza bisturi

Home » Rinnofiller: un naso nuovo senza bisturi

Il rinofiller, conosciuto anche come rinoplastica non chirurgica, è un trattamento che consente di migliorare la forma del naso attraverso materiali di riempimento. Ecco come funziona e quando è consigliata.

Avete mai sentito parlare di rinofiller? Si tratta di un trattamento di medicina estetica che consente di uniformare le “linee” del naso, ma senza l’intervento invasivo del bisturi e delle relative conseguenze post operatorie.

L’obiettivo della rinoplastica non chirurgica è quello di migliorare l’estetica del naso senza ricorrere alla chirurgia: naturalmente, anche se quest’ultima è la strada che generalmente si predilige per correggere difetti importanti del naso, è pur sempre un intervento chirurgico e potrebbe comportare complicazioni post operatorie.

Nel rinofiller la forma del naso cambia grazie all’iniezione nel sottocute di sostanze riempitive (filler) come l’acido ialuronico e il botulino.

Rinofiller: quando è consigliato?

Questo trattamento è in genere consigliato in caso di  difetti estetici di lieve entità, come quelli della punta e del dorso del naso.

Attraverso il filler dermico vengono infatti riempite le aree irregolari, oppure si ha l’effetto di rilassare i muscoli nei quali viene iniettato, con il risultato o di correggere le gobbe, o di sollevare leggermente la punta del naso oppure di alzarne la radice (la base).

Ovviamente, la correzione del naso non chirurgica modifica solamente un difetto estetico e non corregge, per esempio, una difficoltà respiratoria o una deviazione del setto nasale per le quali, invece, occorre l’intervento chirurgico.

Rinofiller: quando non va eseguito

In genere il rinofiller è sconsigliato nel caso di un naso di grandi dimensioni, perché riempiendo gli avvallamenti andrebbero ad incrementare ancora di più, paradossalmente, le dimensioni di un naso già importante.

Dove si eseguono le iniezioni

Le “punturine” vengono solitamente effettuate in tre punti.

  • Sul dorso: iniettando il filler sopra o sotto “l’avvallamento” è possibile rendere una gobbetta meno evidente.
  • Sulla punta: nel caso di punta un po’ all’ingiù con qualche goccia di filler la si può alzare.
  • Alla base del naso: iniettando il botulino tra le narici, il muscolo viene rilassato e si ottiene un innalzamento della punta.

Si tratta di un trattamento ambulatoriale, eseguito senza anestesia e praticamente indolore.

Bastano circa 15 minuti per ottenere l’effetto desiderato, non è necessaria alcuna medicazione e si può immediatamente tornare allo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Quanto dura l’effetto? Diciamo subito che esiste un rinofiller permanente, ma personalmente consiglio sempre di utilizzare filler riassorbibili a base, come detto, di acido ialuronico o botulino. Questo in quanto le sostanze riassorbibili sono più sicure e causano meno problemi.

L’effetto in questo caso dura circa 9-12 mesi, per cui per avere un effetto duraturo occorre effettuare circa una seduta all’anno.

Se desiderate correggere piccoli difetti estetici del vostro naso, non esitate a contattarmi per una consulenza preliminare: insieme sceglieremo la tecnica più adatta al vostro specifico caso!